Loading...
Loading...
Il pallido punto blu da oggi brilla di più.

Spesso non sono solo foto ben fatte, tecnicamente perfette, che suscitano emozioni.

E’ questo il caso del famosissimo scatto della sonda Voyager 1, battezzato “Pale Blue Dot”, realizzato dalla sonda il 14 Giugno del 1990, ben 13 anni dopo la sua partenza.

La distanza coperta dalla sonda al momento dello scatto era di ben 6.054.558.968 km circa, e rappresenta la terra vista dal confine ultimo del sistema solare.

Quel minuscolo e pallido puntino blu, grande 0,12 pixel nella fotografia, è tutto ciò che potenzialmente ci è concesso di vedere in tutta la nostra esistenza. Forse sarebbe veramente il caso di smettere di pensare che stiamo ricoprendo un ruolo fondamentale nella sorte dell’universo.

In ogni caso, la foto in questione è stata recentemente restaurata attraverso processi “meccanici” magistralmente illustrati in questo articolo Pale Bue Dot Restore.